PS3 News

Assassin’s Creed è come Mario

Alex Hutchinson ha parlato della cadenza annuale della serie Assassin’s Creed, definendo […]

Alex Hutchinson ha parlato della cadenza annuale della serie Assassin’s Creed, definendo il brand un franchise consolidato come Mario o Resident Evil.
“Da quand’è che una cosa è meno bella se ne arriva una nuova ogni anno?” ha esordito. “Se Breaking Bad venisse trasmesso due volte alla settimana, lo guarderei due volte. Se i Radiohead producessero un album ogni sei mesi, sarei ben felice di comprarne uno ogni sei mesi.

“Se la gente vuole questi blockbuster imponenti da tripla-A, dovranno anche accettare che dobbiamo intascare di nuovo i soldi che abbiamo investito, in qualche modo. Ed è difficile che ci si riesca con solo un gioco. La gente pensa sia il lato oscuro del capitalismo, ma è più simile al comunismo: abbiamo grossi progetti il cui successo ripaga anche per i piccoli progetti.”

Secondo Hutchinson, inoltre, la saga non è più concepita come una trilogia – come quando nacque – ma è un vero e proprio franchise di punta per Ubisoft e – in quanto tale – ha i suoi alti e bassi.
“Stavamo leggendo delle recensioni su Assassin’s Creed Revelations e alcune persone ci chiedevano se quella fosse o meno la fine del franchise, e noi ci siamo detti ‘ehi, datevi una calmata’. Voglio dire, non sono un grande fan di Metacritic, ma là il gioco ha un complessivo di 80/100. Non direi che sia poi così male.

“Il modo in cui vediamo Assassin’s Creed 3, ora, è come un franchise, come Mario e Resient Evil, che avrà i suoi alti e bassi. Non era nei piani originari, creare una serie così lunga, ma poi lo è diventato. La maledizione del successo, per meglio dire. Ma se riesci a tenere una serie interessante e fresca, non vedo perché non dovremmo andare avanti. Nintendo è stata grandiosa nel rinnovare i suoi franchise, così come hanno fatto altre compagnie giapponesi, quindi penso che potremo farcela anche noi” ha chiuso Hutchinson.

Data di uscita: 31 ottobre 2012 console – 22 novembre 2012 PC

7 Comments

  1. Hutchinson ha bevuto troppo mi sa XD

    Forse ha dimenticato che se una cosa viene riproposta ogni anno, con pochissime innovazioni tra un capitolo e l'altro, prima o poi stufa.
    Se proprio doveva fare un paragone con il franchise di Assassin's Creed avrebbe dovuto scegliere COD ed i suoi seguiti e spinoff tutti uguali, piuttosto che scomodare Mario (che, comunque, negli anni ha saputo almeno rinnovarsi un pochino)…

    AC è un'ottima serie, con buoni personaggi, belle storie ed una discreta giocabilità, ma come tutte le cose "belle" prima o poi deve finire (come le serie TV che, se durano troppo, le vedi per "abitudine" piuttosto che per piacere).

    (Brè)

    • Pietro D'Aniello

      Altra provocazione….. Signori Mario non si tocca. -. -

  2. Ricky87 Ricky87

    va bene che Assassin’s Creed è un bella IP ma magari alternarla con una nuova IP e farli uscire una volta ogni due anni non sarebbe male…. ma del resto la politica delle Software House è quella di guadagnare il più possibile e se vedono che un brand vende moltissimo è loro abitudine spremerlo al massimo….. io ho tutti gli Assassin’s Creed dal primo fino ad arrivare a Revelations e mi sono piaciuti tutti un sacco ma questo non vuol dire che non mi piacerebbe avere qualche nuova IP da giocare…… :ZIZI:

  3. LollomenITA LollomenITA

    prenotato fredoom fannaccio della serie speriamo non sia una ***ata come acr ma un giocone come brotherood e il suo predecessore :P

  4. shadowpass shadowpass

    Beh,devo dire che concordo con Hutchinson.Se riescono a mantenere la serie interessante ed innovativa, non vedo male che ci sia a continuarla…basta che non la si rovini troppo ASD

    Il paragone con COD lo farei solo per il multiplayer…sempre la stessa zuppa…

  5. shadowpass shadowpass

    Che male*

  6. LollomenITA LollomenITA

    quotone

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>